Ricordiamo subito a tutti i nostri lettori che l’ invio dei modelli 770/2018(cioè le dichiarazioni dei sostituti d’imposta), e per gli adempimenti connessi, è stato prorogato al 31 ottobre 2018: in questo modo, i professionisti hanno ben 3 mesi in più per inoltrare le dichiarazioni all’Agenzia delle entrate, mentre le imprese hanno 3 mesi in più per ravvedersi ed effettuare i versamenti delle ritenute mancanti.

Assieme al modello 770, è stato prorogato anche l’invio del modello redditi (che sostituisce il modello Unico) della dichiarazione Irap.

Facciamo allora chiarezza su cosa consistono queste dichiarazioni, quali sono gli adempimenti connessi e qual è il termine per la loro presentazione.

A che cosa serve il modello 770 ?

Il modello 770 è la dichiarazione che i sostituti d’imposta, come i datori di lavoro, devono utilizzare per comunicare all’Agenzia delle Entrate i versamenti delle ritenute effettuate sui redditi di lavoro dipendente, cococo, autonomo e sui compensi in generale.

Da quest’anno, il modello 770 è unico e non più suddiviso in 770 semplificato e 770 ordinario.

Adempimenti e scadenze del modello 770?

Nonostante il prospetto sia stato unificato, la trasmissione del 770 può essere spezzata in due: i sostituti di imposta possono inviare, oltre al frontespizio, i prospetti SS, ST, SV, SX, SY riferiti alle ritenute operate sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, separandoli da quelli relativi alle ritenute operate sui redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi.

Inoltre, con un flusso separato, si possono inserire e trasmettere a parte tutti i quadri relativi alle ritenute operate su dividendi, proventi e redditi di capitale.

Chi opta per due trasmissioni, poi, deve compilare la sezione “gestione separata” nel riquadro “Redazione della dichiarazione”, barrando le singole caselle “Dipendente” “Autonomo” e “Altre ritenute” per indicare il flusso che viene inviato.

La data ultima per effettuare l’invio del modello 770, grazie alla recente proroga, è il 31 ottobre 2017. L’allungamento dei termini ha effetto anche sugli eventuali ravvedimenti, integrazioni o correzioni delle dichiarazioni.

Adempimenti e scadenze del modello redditi

Il modello redditi può essere presentato, entro il 31 ottobre 2018 (grazie alla recente proroga), esclusivamente in via telematica: Gestire Srl è abilitato ai servizi Entratel e quindi potrà aiutarvi sia alla compilazione che all’invio del modello. Contattaci per ulteriori informazioni e scopri tutti i nostri servizi sul nostro portale!

Cliccando su "Accetto", acconsenti all'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi