A tutti è capitato almeno una volta di non poter (o di non voler) partecipare alla riunione di condominio. Non tutti sanno, però, che è possibile delegare chiunque, o quasi, per essere presente al proprio posto.

Secondo l’art. 67 disp. att. cod. civ. “ogni condomino può intervenire all’assemblea anche a mezzo di rappresentante, munito di delega scritta”.

Sebbene la delega possa essere conferita sia a un condomino che a un soggetto estraneo al condominio, la norma in questione subordina tale potere a due particolari condizioni:

  • La delega non può essere conferita all’amministratore del condominio in quanto l’articolo 67, comma 5, disp. att. cod. civ. prevede che “All’amministratore non possono essere conferite deleghe per la partecipazione a qualunque assemblea”.
  • Per quanto riguarda i casi di condomìni più grandi, esiste un limite che concerne il numero di quanti condòmini possano farsi rappresentare dalla stessa persona. In particolare, “se i condomini sono più di venti, il delegato non può rappresentare più di un quinto dei condomini e del valore proporzionale” (art. 67, comma 1, disp. att. cod. civ., così come modificato dall’art. 21 della legge n.11.12.2012, n. 220).

In ogni caso, il soggetto delegato può a sua volta delegare altri soggetti per iscritto, anche se il condomino proprietario di più unità immobiliari può conferire una sola delega.

Voto espresso dal delegato per conto del delegante

La delega a partecipare all’assemblea di condominio conferisce il potere di agire in nome e per conto del delegante. Stando all’art. 67 (quarto comma, c.c.), deve desumersi che nella delega personale (da un condomino all’altro) si possa vincolare il voto. L’espressione di un voto in maniera diversa rappresenta, dunque, un inadempimento nel rapporto tra mandante e mandatario.

Da ciò ne discende che l’espressione della volontà di voto dev’essere chiaramente riconducibile ad entrambe le figure rappresentate. Per tale motivo, nel caso in cui il delegato sia un altro condomino, è fondamentale che al momento della votazione risulti chiaramente desumibile per chi sta votando il delegato, riportando l’espressione di volontà sua e quella che rappresenta (non è detto che le due coincidano).

Un modello di delega per la riunione di condominio

Ecco un modello per la delega di soggetti terzi a partecipare alla riunione di condominio, scaricabile anche in pdf:

Il/la sottoscritto/a __________________________________ quale proprietario/a dell’appartamento sito al piano ________ interno _________ nel Condominio _____________, corrente in ____ alla via __________

DELEGA

Il/la sig./sig.ra_____________________________________ a partecipare in sua vece all’assemblea condominiale del Condominio _______________ che si terrà in 1a convocazione, il giorno __________ alle ore _____ presso __________________sito in _______________via_______________ e in 2a convocazione, il giorno _____________ alle ore ______ presso __________________ sito in _______________ via _______________ approvando sin da ora e senza riserve il suo operato.

La delega si intende conferita per entrambe le convocazioni.

Luogo e Data

Firma

SCARICA PDF DEL MODELLO DI DELEGA

Per qualunque informazione, non esitare a contattarci. Noi di Gestire s.r.l siamo specializzati da anni sui servizi per gli amministratori di condominio.

Cliccando su "Accetto", acconsenti all'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi